Cane fa pipì in casa: come insegnare al cane a fare i bisogni


Il cane che fa pipì e fa i bisogni in casa è un problema molto comune che non va trascurato e che andrebbe risolto fin dall’arrivo del cane o da quando ci si accorge di questo comportamento. Nei cuccioli urinare in casa è un comportamento normale che può protrarsi fino al quarto/sesto mese per cause emotive: il cucciolo fa pipì quando si emoziona o è felice di vedervi. In questo caso non vi dovrete allarmare ma educare il vostro cucciolo a sporcare fuori casa fin dai primi giorni. In caso di cani adulti che urinano in casa, i principali motivi sono da attribuire a malattie, ad una non corretta educazione, a minzioni emotive o a cause psicologiche.  

Principali cause per cui i cani fanno pipì in casa:

  1. Cause legate alla salute del cane. Prima di tutto occorre escludere eventuali cause mediche: malattie dell’apparato urinario come le cistiti possono causare la necessità di urinare frequentemente, diabete e insufficienza renale possono aumentare la quantità di urina prodotta e quindi l’esigenza di urinare. Se vedete una regressione del vostro cane nel fare i bisogni nuovamente in casa o se non riuscite ad insegnargli come farli fuori, è importante rivolgersi al vostro veterinario di fiducia.
  2. Non corretta educazione. Il cane non è stato correttamente abituato a sporcare fuori, ritrova l’odore della sua urina e delle feci in casa ed è stimolato a rifare i bisogni all’interno. L’abitudine a sporcare fuori va acquisita entro le 15 settimane e pertanto è fondamentale stabilire una routine regolare rispettando gli orari di uscita (almeno 4/5 volte al giorno) in modo da ridurre al minimo la possibilità che il cane sporchi in casa.
  3. Marcatura territoriale. Tipica del maschio ma anche della femmina in calore. Maggiormente colpiti sono i mobili e gli stipiti vicini ai luoghi di passaggio, le zone che maggiormente odorano del proprietario e a volte anche i visitatori possono esserne “colpiti”. Il fatto di sporcare in casa è un problema molto più frequente nei cani di piccola taglia perché è più facile che le prime volte non vengano scoperti e perché, essendo più facile pulire, i proprietari lo tollerano maggiormente. 
  4. Minzioni emotive. Questo tipo di emissione di urina è legata a una eccessiva sollecitazione emotiva del cane o a uno stato di ansia. Se avete un cucciolo, cercate di limitare le situazioni per lui particolarmente difficili da gestire emotivamente: come la presenza di estranei o il fatto di rivedervi dopo una lunga assenza (abituatelo alla vostra assenza in modo graduale). In questi casi non concedetegli di fare a voi e ai vostri ospiti le “feste” subito e non salutate il cane finchè lui non si sia tranquillizzato, magari mettendosi seduto.
  5. Alcuni cani sporcano in casa solo quando il padrone è assente e questo può essere un sintomo di ansia da separazione. Come abituare il cane alla vostra assenza e risolvere l’ansia da separazione.

 

Cosa fare se il vostro cane fa pipì in casa? Come insegnare al cane a fare i bisogni

  1. Pulire le zone sporche a fondo con un detergente specificamente prodotto per eliminare l’odore di urina. 
  2. Dopo una corretta pulizia, farlo mangiare, giocare, riposare nelle aree dove precedentemente ha urinato. in questo modo cambierete la funzione di quella determinata zona della casa e gli farete capire che non deve usare zone appartate della casa per destinarle ai suoi bisogni. 
  3. Nascondere gli oggetti che possono causare la marcatura con le urine, ad esempio avere cura di riporre negli armadi gli effetti personali degli ospiti, dei suoi nuovi giochi o di nuovi acquisti.
  4. Risolvere i conflitti tra gli animali in casa. Se avete aggiunto un nuovo gatto o un nuovo cane alla vostra famiglia, seguite questi suggerimenti per aiutare i vostri cani a convivere con in loro simili in armonia.
  5. Limitare l’accesso del vostro cane a porte e finestre da dove può osservare gli altri animali fuori.
  6. Osservare il comportamento che il vostro cane assume quando sta cercando un luogo in casa dove urinare. Cercare di fermarlo prima che urini e portarlo subito fuori. Se urina fuori, lodarlo e premiarlo con una crocchetta o un biscotto.

Se, escluse le altre motivazioni, credete che il vostro cane faccia la pipì in casa per l’eccessiva ansia, consultate un esperto di comportamento animale e cercate con il suo supporto di rieducarlo al fine di aumentare la sua sicurezza ed eliminare le possibili cause che generano il suo essere ansioso.



Cosa non fare se il vostro cane sporca in casa

  1. Non punite il vostro cane dopo che ha fatto la pipì in casa. La punizione somministrata anche un minuto dopo l’evento è inefficace perché il vostro animale domestico non riesce a capire perché è stato punito. Se tornando a casa scoprite che il vostro cane ha urinato, semplicemente ripulite senza sgridarlo.
  2. Non urlate mai e non strofinate il naso del cane nelle sue urine. Il vostro cane non è in grado di associare la punizione al fatto commesso ore fa: questo tipo di punizione induce solo confusione e ansia.

Cane fa pipì in casa: come insegnare al cane a fare i bisogni







Taggato , , come adottamisubitoBlog

COME FARE PER

Che cosa è un percorso di addestramento Cani

Che cosa è un percorso di addestramento Cani   0

Spesso chi chiama per un problema con il suo cane chiede come funziona un percorso educativo o rieducativo. E ancora più spesso capita che la risposta a questa domanda deluda [...]