Faq sui cani

 

di Rossana Rossi, educatrice cinofila
per domande sull’educazione del cane e su problemi comportamentali contattare Rossana: igorlaila@alice.it

 

Se c’è un bambino in casa?
il cane ha una capacità terapeutica molto elevata, ma sorvegliate sempre il cane ed i bambini insieme NON LASCIATELI MAI DA SOLI, questo vale per tutti coloro che hanno bimbi e cani, e come mi diceva prima, va bene responsabilizzare i bambini, ma supervisionare che il cane non sia un oggetto, un peluche nelle mani di essi, bimbi e cani vanno educati insieme al rispetto reciproco, quando il cane dorme non va disturbato, quando mangia non va disturbato, e soprattutto bisogna controllare che non si tirino coda ed orecchie, insomma tutto ciò che dicevamo prima al telefono.

Lasciatelo partecipare alla vita familiare
Considerare fortemente la soluzione di fare dormire il cane in casa, o quantomeno durante il giorno di lasciarlo entrare ed uscire dalla casa (le femmine sono speciali e favolose in questo, sono delle compagne ideali per i bambini, meno territoriali e più docile ed hanno meno necessità di marcare il territorio, ma anche il maschio più è a stretto contatto con i proprietari meglio è), poi magari va bene anche dormire nel portico la notte, purché sia una parte riparata da intemperie, pioggia ecc.; ma durante il giorno lasciateloentrare ed uscire, partecipe della vostra vita familiare.


Quanto cibo dare al cane?
Dar da mangiare al cane a seconda del peso, lo dovete pesare e poi leggere le tabelle che sono sui sacchi di cibo (il sacco grande da 15 kili costa meno rispetto ad uno piu’ piccolo, consiglio sempre marche tipo royal canin, nutro, o trainer che e’ marca italiana ed ottima), dividete la razione giornaliera in 3-4 pasti, possibilmente ultimo intorno alle 18. Non lasciate mai cibo a disposizione del cane, 15 minuti mangia o non mangia rimuovete ciotola vuota o piena che sia, se non mangia non dategli da mangiare con le mani altrimenti lo viziereste e il cane potrebbe pensare di essere lui il padrone.


Come far fare i bisogni al cucciolo?

Comperate un trasportino per cane (come quelli per i gatti) piu’ grande della sua taglia, in maniera che ci possa stare per un po’ finche’ cresca, e di notte mettetelo a dormire la’ dentro con sotto una traversina; in questa maniera il cane non acquisira’ troppo territorio, avra’ un suo ruolo, ed imparera’ a non sporcare in giro, poi la mattina aprite lo sportellino prendete in braccio il cane a pancia in su (in questa maniera il cane non fa ne’ pipi’ ne’ pupu’, poi portatelo nella zona che avrete allestito momentaneamente a “bagno”, mettetelo la’ sopra e come fa pipi’ e pupu’ o una solo dei due premiatelo abbondantemente con lodi e carezze, e un pezzettino di parmigiano, questo perche’ lui associ che far pipi’ e pupu’ dove volete sia una cosa positiva, poi questo lavoro lo dovrete fare non appena potrete portarlo in strada a fare i bisognini o nel cortile o nel parco).


Quando portare fuori il cucciolo?

Non portate il cane a camminare in strada finche’ non avra’ finito la profilassi vaccinale; fatelo stare in mezzo ad altri cani solo quando avra’ finito i vaccini. E’ importante che gia’ da cosi’ piccolo il cane socializzi con persone, macchine, rumori cittadini, dunque comperate un marsupio (nei negozi per animali), metteteci dentro il cucciolo e fermatelo, in maniera che non esca perche’ potrebbe essere pericoloso, e portatevelo appresso quando uscite: al mercato, a fare la spesa, in macchina, al parco a passeggiare, in maniera che abbia un imprinting gia’ da ora.

Rossana Rossi
associazione volontari rifugio antonio huete y aranda
canile di furbara-santa marinella roma

 



cucciolo